mercoledì 4 maggio 2016

Juventus Campione d'Italia...tutto ebbe inizio il 13 ottobre 2015...

Provate a immaginare una squadra stanca, appagata e senza Pirlo, Tevez e Vidal che inizia una nuova avventura con un anno in più di età per Buffon,Barzagli Bonucci Chiellini Evra Marchisio e via tutti gli altri. Pronti via sconfitta in casa contro l'Udinese per 1-0 (alla fine lotterà per la salvezza). Già qui iniziano i primi mugugni del popolo bianconero. Ma è solo l'inizio! Perde a Roma 2-1 (dominata per 90 minuti), pareggia in casa con il Chievo e il Frosinone 1-1, vince a Genoa sponda rossoblu per 2-0 e alla 6^ giornata perde a Napoli 2-1, anche qui dominata per 90 minuti. A questo punto qua, tifosi annichiliti, giornali e TV senza parole, succede qualcosa: sarà mai possibile che dopo 6 giornate di campionato la Juventus ha collezionato 5 punti in 6 partite ed è in piena zona retrocessione. Qui bisogna intervenire subito e drasticamente con chi di dovere. Stampa e TV sono avvisati. Quale occasione migliore per mettersi seduti a tavolino approfittando della sosta del campionato per la Nazionale e rinnovare l'accordo con la FIGC che avrà lo sponsor FIAT per altri 4 anni. È il 13 ottobre del 2015. La FIGC rinnova gli accordi di sponsorizzazione per un totale di 12 milioni di euro in 4 anni, in aumento. Gli Sponsor vengono rinnovati anche con la BASSETTI S.p.A Gruppo Zucchi di cui azionista di maggioranza è il portiere Juventino Gianluigi Buffon con il 57%. Detto questo tutto ebbe inizio dal 18 ottobre 2015, in occasione di Inter Juve terminata 0-0. Da questo momento la Juventus (pur perdendo con il Sassuolo 1-0) inizierà un altro campionato che la porterà ad avere 24 punti in più rispetto a quello che avrebbe meritato sul campo. Partite cruciali è palesemente a favore sono sotto gli occhi di tutti. È il 31 ottobre 2015 (Juve Torino 2-1), l'arbitro è Rocchi di Firenze che assegna 5 minuti di recupero, (5 cambi sono 3 al massimo) segnerà Quadrado al 94'. Il 10 gennaio 2016 (Samp Juve 1-2) l'arbitro Gervasoni non vede un rigore netto a favore dei blucerchiati. A questo punto qua e dopo 8 vittorie consecutive, interviene l'aiuto del Giudice sportivo (anch'egli azionista Fiat) che infrange il regolamento assegnando 1 sola giornata di squalifica a Zaza ansichè 2 per rosso diretto (la Juve alla 6^ di ritorno avrebbe giocato contro il Napoli, praticamente senza attaccanti (sarà proprio lui a decidere il match scudetto). Ma non finisce qui. Da precisare che a furor di stampa viene mandato Orsato ansichè Rizzoli, per un opinione spropositata nella trasmissione Tiki Taka, avallata anche da CDS (Stampa giallorossa), di Liguori, direttore di ItaliaUno, smuovendo le acque nei palazzi di FIGC, AIA e Fiat. Del resto alla Juve contro il Napoli andrebbe bene anche un pari, data la superiorità dell'avversario, e comunque sicuri che li avrebbero sorpassati in seguito con l'aiuto Divino. Bologna Juve e Inter Samp sono il fiore all'occhiello (mancata espulsione di Bonucci e giallo inesistente al miglior giocatore dell'Inter, Brozovic). Inter Juve finirà 2-0 con un rigore inventato a 5 minuti dal termine, per non concedere nemmeno un possibile pari Interista allo scadere. Il 20 marzo del 2016 c'è Torino Juve e l'arbitro è Rizzoli di Bologna (146.000 euro all'anno circa di stipendio, di professione Architetto e se sbaglia a sfavore della Juve è fuori in quanto gli arbitri non hanno nessun contratto particolare che li lega all'AIA). Tutti vedono la mancata espulsione di Bonucci e Sandro e il gol regolare del 2-2 non concesso al Torino. Non può essere in alcun modo una casualità, considerando che qualche giorno prima ci sono stati i bonus di Fiat a FIGC. Il 9 aprile si gioca Milan Juve (1-2 risultato finale). L'arbitro è Rocchi di Firenze. Palese la superiorità del Milan ma ammonizioni e falli vengono invertiti, con un gol irregolare cambiano il punteggio. Per finire ed avere la matematica certezza del titolo (insperato a ottobre 2015) mandano Tagliavento (il 4 arbitro più pagato) per Fiorentina Juve terminata 1-2 e tutti quanti vedono i 3 errori che decidono la partita è uno di compensazione (tanto alla Juve gli sarebbe stato bene anche il pari). In sintesi con l'aiuto di tutti (Sky, Rai,Giornali quasi tutti) la Juventus vince il titolo con BEN 12 o forse più punti rispetto alla seconda e nessuno potrà mai dimostrare il contrario con questo vantaggio e osannare il Grande lavoro della società di Allegri e di 22-23 giocatori di cui almeno la metà mediocri ma sopravvalutati! Tutt a post!