sabato 24 ottobre 2015

Napoli-Juventus 4-3...era il 20 aprile 1958...partita storica e memorabile!

 

Era il 20 aprile del 1958, in campo, Pesaola, nel giorno di una vittoria entusiasmante nello stadio vomerese. Azzurri di fronte alla Juventus di Boniperti, Charles, Sivori, lanciata verso lo scudetto. Pubblico foltissimo, oltre la capienza dello stadio. Tantissimi spettatori si riversarono sulla pista di atletica, da dove - seduti a gambe incrociate - seguirono l'incontro, dopo il “placet” dell'arbitro Lo Bello. Sul terreno di gioco, si svolse una partita storica. 4 a 3 per il Napoli, con il gol conclusivo a pochissimo tempo dalla fine. Un pomeriggio da “leoni” per i calciatori azzurri, da Vinicio - due gol - a Bertucco, autore dell'ultima e decisiva rete. E a Pesaola, ancora una volta prezioso tessitore. Sembra di rivederlo ancora: pallone conquistato, fuga verso il “fondo”, mano aperta sugli occhi per favorire la vista verso l'area di rigore, traversone preciso e morbido. In quel pomeriggio, l'inconfondibile fuga di Pesaola palla al piede portò alla vittoria sulla Juve e avvicinò il Napoli al quarto posto.

Stadio Della Liberazione (NA)
Napoli: Bugatti, Greco II, Posio, Morin, Franchini, Beltrandi, Di Giacomo, Bertucco, Vinicio, Pesaola, Brugola All.: Amedei
Juventus: Mattrel, Boldi, Garzena, Corradi, Montico, Eboli, Stacchini, G.Boniperti, Charles, Sivori, Stivanello All.: Brocic
Arbitro: Lo Bello C
Marcatori: Vinicio 4' Stacchini 6' Brugola 24' Stacchini 58' Vinicio 76' Montico 86' Bertucco 88'