mercoledì 21 gennaio 2015

Roma aiutata dagli arbitri, la storia continua

Al Napoli mancano almeno 7 punti grazie agli arbitri. 2 punti contro il Palermo, sul risultato di 2-0 non viene concesso un rigore e un espulsione da ultimo uomo, stesso discorso con il Cagliari che sul 2-1 non viene concesso un rigore clamoroso. A Genoa con la Samp sullo 0-0 vengono negati 2 rigori netti, che ci avrebbero consegnato altri 2 punti, pur non giocando bene. Con la Juve è storia recente. La Juve come al solito, e come accade ormai da 1 secolo, anche quest'anno deve ringraziare gli arbitri, che fino ad oggi gli hanno consegnato almeno 6 punti. E' la Roma? La Roma viaggia a ritmi elevatissimi sulla questione arbitri. 1 con il Sassuolo, 3 contro l'Empoli, 3 contro l'Udinese e 1 contro il Milan. Defraudata di 3 punti a Torino contro la Juve, e non poteva essere altrimenti. Sfida tra Titani. Ieri però, si è toccato il fondo, negli ottavi di finale di Coppa Italia, contro l'Empoli, che evidentemente quest'anno non è fortunata contro i giallorossi, Finita 1-1 nei tempi regolamentari, nel secondo tempo supplementare, sul risultato di 1-1 e prossimi ai rigori, l'arbitro si è inventato un rigore inesistente, che ha deciso la sfida. Il difensore prende nettamente la palla, ma l'arbitro vede il contrario. C'è da dire, che da un video della Roma, si vede il giocatore giallorosso toccare la palla prima del difensore Empolese. Fotomontaggio clamoroso. La legge della fisica non ammette errori. La palla non può andare a sinistra se viene toccata dal giocatore Romanista.