venerdì 24 ottobre 2014

Benitez ha svuotato i giocatori!

Tutto ebbe inizio ad agosto, e forse qualcuno si è girato dall'altra parte o ha fatto finta di non vedere, pensando che la squadra fosse realmente rinforzata. Così non è, e non credo lo sarà, da qui al mercato di gennaio. Di chi sono le colpe maggiori. Non saprei, ma di sicuro il 50% può essere attribuito ad un mercato mediocre, con acquisti e cessioni inspiegabili. Pandev è migliore di Michu e Zapata messi insieme e Berhami e Dzemaili sono nettamente più forti dei vari David Lopez, De Guzman e compagnia bella. Koulibaly, troppo irruento e meno tecnico di Fernandez. Comunque, inutile stare a piangere sul mercato che fù. Questo Napoli, anche al 50% doveva qualificarsi in Champions e non perdere punti con squadrette come il Chievo e l'Udinese in campionato e gli Svizzeri dello Young Boys in Europa League. Senza contare i 2 punti lasciati all'Inter, che a mio modesto parere, non è una corazzata. I giocatori non corrono. Tirano via il piede e sembrano sempre fuori forma. Sarà che sono svuotati mentalmente e non rendono? Ebbene si. Questi giocatori, per il 95%, gli stessi dell'anno scorso, sono un lontano ricordo di quelli che galoppavano e marciavano per due in ogni partita. Mertens e Insigne sono sempre più prevedibili, Higuain non segna più, Hamsik è inguardabile, centrocampo inesistente e difesa scioccante per mediocrità e lentezza. Giocatori avversari entrano in area come il burro, e tutti gli azzurri contrastano e marcano a 2 metri. Basta guardare il secondo gol dell'Inter al 93', con Hernanes, (primo gol di testa all'Inter) che parte praticamente da centrocampo per andare a colpire indisturbato e libero in area. Il primo gol degli svizzeri non si vede nemmeno in serie cadetta, giocatore che si gira mangia una pizza, beve una birra e prende un caffè, mentre  Henrique e company passeggiano per via Caracciolo. Giocatori senza anima, né cuore. Occorre cambiare marcia subito, o via Benitez...non ci sono altre soluzioni.