sabato 1 marzo 2014

Benitez ha ragione: calcio Italiano indietro rispetto agli altri...



















Qualche tifoso del Napoli si chiede ancora come mai siamo così distanti dalla Juventus. La risposta è semplice e viene confermata anche da Rafa Benitez nell'ultima conferenza stampa. Giocare a calcio per vincere significa attaccare e non difendere. Il Napoli ha perso tantissimi punti con le squadre piccole e questa è la differenza che c'è tra gli azzurri e i bianconeri. 2 sconfitte con 2 big, Roma e Juve rispettivamente 2-0 e 3-0 fuori casa sono il tracollo maggiore in questo campionato. Sono sconfitte con modalità molto differenti. A Roma il Napoli ha dominato per tutta partita, subito 2 gol su calci piazzati (rigore e espulsione inventati dall'arbitro) e attaccato tutta la partita con sconfitta immeritata. A Torino, come al solito si gioca con l'handicap, infatti il primo gol dopo appena 50 secondi è in netto fuorigioco. Da li in poi era inutile anche giocare a calcio, e comunque nel secondo tempo siamo stati sempre nell'area avversaria. Se il calcio Italiano non cambia rotta, il Napoli non vincerà mai uno scudetto a meno che non arrivi Messi o che si acquisti Mazzoleni e Rizzoli. Il Napoli non gioca male e gioca sempre con 4 attaccanti, questo significa che gioca sempre per vincere. Se poi dall'altra parte incontriamo squadre che si chiudono e non fanno come lo Swansea (l'equivalente del Cagliari) diventa dura trovare spazio per colpire. In Inghilterra, Spagna e Germania ci si diverte di più.