mercoledì 26 febbraio 2014

Napoli-Swansea: occorre cambiare?

Meno 24 ore alla gara di ritorno dei sedicesimi di Europa League tra Napoli e Swansea. I Gallesi sembrano in gran forma e in campionato hanno fatto tremare la corazzata Liverpool, pur perdendo 4-3. Visto il Napoli dell'andata, dove i migliori in campo per gli azzurri sono stati i portieri, occorre fare una partita di grande livello per passare ai quarti, e il Napoli di Benitez quest'anno ha dimostrato non solo di saperle fare, ma di battere chiunque allo Stadio San Paolo. Nulla toglie, che a mio modesto parere occorre fare una partita intelligente e stare attenti in difesa, un gol potrebbe compromettere tutto, sbilanciare troppo la squadra e subire il contropiede, dove i Gallesi sembrano veramenti bravi. Benitez difficilmente cambierà modulo di gioco e il 4-2-3-1 verrà come sempre riconfermato. Con Jorginho non disponibile per le coppe, toccherà ad Inler e Berhami nella mediana, mentre in attacco verrà riconfermato Hamsik, oltre a Higuain, Callejon e Mertens favorito su Insigne. In difesa Albiol, Fernandez e sulle fascie Maggio e Gohulam. E se invece di Mertens giocasse Dzemaili al fianco dei mediani e Hamsik più avanzato a sfruttare le sponde di Higuain e Callejon e mettendo un uomo in più a centrocampo, capace di fare anche gol e contrastare meglio lo Swansea sulla mediana? Credo francamente che non sarebbe una cattiva idea, e che il Napoli di questi periodi, che gioca 3 volte a settimana, francamente sarebbe più coperto e più saldo, ma questo lascia il tempo che trova. Forse ha ragione Rafa, occorre segnare un gol in più dell'avversario, e al Napoli basta vincere con quaslsiasi punteggio.
VAMOS!