domenica 5 maggio 2013

Juve Campione d'Italia 2012/2013...con il solito aiutino

La Juventus è Campione d'Italia per la 29^ volta grazie alla vittoria sul Palermo per 1-0, gol di Vidal nel 2° tempo su un calcio di rigore inesistente. Campionato quasi dominato, ma come sempre accade in un secolo di storia bianconera, ogni scudetto è viziato dall'aiutino dell'arbitro, che anche in questa occasione risulta essere decisivo. Dal pareggio 1-1 contro il Napoli nello scontro diretto (c'era l'espulsione di Chiellini su Cavani e calcio di rigore) la Juventus ha sempre vinto, collezionando 8 vittorie consecutive, di cui l'1-2 contro l'Inter con 2 rigori netti non dati all'Inter, 2-1 al Pescara con un rigore inventato dall'arbitro, per finire alla vittoria nel derby con il Torino 2-0 con un rigore solare negato ai granta sullo 0-0. Nelle ultime 8 giornate, dal pareggio contro il Napoli, la Juve ha avuto a favore 5 rigori, di cui 1 netto contro il Milan e gli altri 4 inventati dagli arbitri. Sia chiaro, la Juventus avrebbe vinto ugualmente lo scudetto, ma non alla quartultima giornata e non con un distacco del genere. La storia si ripete di continuo, ed ogni volta che la Juventus vince un campionato, anche con un margine consistente come in questa occasione, ci sono sempre ombre e dubbi sulla vittoria. La Juventus ha 12 milioni di tifosi sparsi in tutta Italia, ma non per questo deve necessarimanete vincere lo scudetto ogni anno per far felice quasi la metà degli appassionati di calcio in Italia. Ripeto, che lo scudetto lo avrebbe vinto lo stesso quest'anno, ma la differenza con il Napoli non mi sembra di 11-12 punti, come non lo fù l'anno scorso contro il Milan di 5 punti, visto che nello scontro diretto, tutti noi ricordiamo come andò a finire, con un gol entrato di 1 metro di Muntari non visto dalla terna arbitrale. Tutti ricordano il famosissimo gol di Turone, che valeva lo scudetto in un Juventus-Roma finito 0-0 e consegnando di fatto lo scudetto ai bianconeri. Tutti ricordano il fallo da rigore di Juliano su Ronaldo non dato, e di fatto consegnato lo scudetto alla Juventus. Potrei continuare con tante altre squadre, tra cui il Napoli, che hanno di fatto subito un torto nelle gare decisive, tutti torti a favore dei binconeri. Il rigore di oggi dato a favore della Juventus, contro il Palermo, che ha sancito la vittoria per 1-0, è un regalo dell'arbitro Romeo. La Juventus vince, ma con il solito aiutino, in alcuni casi aiutone da parte della terna arbitrale.