sabato 4 maggio 2013

Josè Mourinho: l'esempio del disatro economico Europeo

L'Europa è fallita, l'economia è un disastro e il progetto Euroa è un totale fallimento, perchè? Che connessione c'è tra l'economia di un Paese e il calcio Europeo? Che cosa hanno in comune il calcio e l'economia? Il discorso è lampante, ma se poi ci sono personaggi come Josè Mourinho, ex allenatore di Porto, Chelsea e Inter, attualmente in carica al real Madrid, che speculano sul proprio personaggio, guadagnando cifre astronomiche e vivendo di rendita per quello che ritengo una cosa normalissima, allora a quel punto nasce il problema. Se Montezemolo o Tronchetta di Provera, che sono 2 noti Manager dell'Italia guadagnano meno di Josè Mourinho, credo che siamo arrivati all'apice della pazzia. Mourinho, attualmente percepisce l'iperbolica somma di 1,5 milioni di euro al mese al netto di tasse, nel club più prestigiooso al mondo. Se un Manager di successo, che riesce a far funzionare una Multinazionale con migliaia di dipendenti, chiudendo i conti annuali in attivo, creando occupazione e benessere, e sviluppando qualche percentuale rilevante del PIL (prodotto interno lordo) di un Paese, è giusto che abbia un buon compenso, non astronomico ma commisurato al risultato finale. Se un allenatore di calcio, che guida una squadra prestigiosa composta da 30 uomini riesce a guadagare di più, credo che siamo vicini alla distruzione dell'economia. Nell'anno 2013 Mourinho chiuderà la propria stagione calcistica al secondo posto, eliminato in semifinale di Champions League dal Borussia Dortmund (nettamente inferiore) e con una finale di Coppa del Re contro l'Atletico Madrid (poco importa se la vincerà). Il Club Real Madrid chiuderà con un passivo di oltre 100 milioni di euro e un buco che supera i 700 milioni di euro. La Spagna è sull'orlo del baratro, ma in compenso riesce sempre a finanziare i club di calcio, tra cui il Real Madrid. Nell'ultima conferenza stampa, l'allenatore Portoghese, con un foglietto alla mano, ha riferito ai tanti giornalisti presenti in sala stampa, che il suo risultato, in sintesi, in 3 anni è buono, e che nessuno come al solito (arrogante) riesce a fare meglio di lui. Ma vediamo in sintesi cosa c'è di buono in termini economici quello che ha detto Mourinho. 18 milioni di euro all'anno + 36% di tasse Spagnole fanno un totale di euro 73, 440 milioni di euro spesi dal Real Marid in 3 anni di gestione Mourinho + 3,5 milioni di euro di Bonus per Liga etc...+ 6 milioni di euro per il compenso dei suoi collaboratori + 385 milioni di euro in 3 anni, spesi per acquistare giocatori Top Player, tra cui Kakà del Milan, Oezil, Benzema etc...fanno un totale complessivo di 467,94 milioni di euro in 3 anni di gestione. La domanda di fronte a queste cifre è un obbligo. Ne è valsa la pena visto i risultati ottenuti? Mourinho è stato ingaggiato per vincere la Champions League, cosa non fatta. Di Matteo (ex allenatore del Chelsea) ha vinto la Champions con 1 squadra mediocre e guadagnando 1,5 milioni di euro all'anno.