giovedì 15 settembre 2011

Champions League: Super Napoli a Manchester

Manchester City - Napoli 1 - 1 (69' Cavani, 74' Kolarov). Emozioni senza fine nella prima uscita del Napoli in Champions L. dopo 21'anni. Il Napoli che non ti aspetti mette paura al City nell'arco dei 90 minuti. Alla fine se c'era una squadra che meritava di vincere, questa era la squadra di Mazzarri. Mai sofferto il City, gara attenta in difesa e con un pizzico di fortuna si poteva anche vincere. Prova convincente dell'undici azzurro. Già nel primo tempo, nonostante la supremazia territoriale del Manchester, fatta di solo possesso palla e con qualche incursione di Dzeko, il Napoli avrebbe potuto segnare con Lavezzi, che dopo una magia ha colpito la traversa. Nel secondo tempo la squadra è apparsa più aggrassiva e macinato gioco con diverse palle gol, che con un pizzico di precisione in più si sarebbero tramutate in gol. Zuniga sulla sinistra fa impazzire la difesa avversaria, dribbling secco e cross in aerea, Hamsik sul secondo palo tira a botta sicura, ma Kompany salva sulla linea di porta a portiere battuto. Incursione di Dzemaili che lancia ancora Hamsik sulla sinistra, altro tiro a botta sicura salvato in scivolata da un difensore a portire praticamente battuto. Subito dopo il gol. Maggio ruba palla a centrocampo e scatta in maniera impressionante verso la porta, palla sulla destra per Cavani che con una rasoiata di destro fulmina il portire. Delirio Napoli e degli oltre 3000 tifosi azzurri presenti a Manchester. Al 74' del 2°tempo su fallo dubbio ai danni di Silva sulla sinistra, Aguero sposta il pallone di un metro, da destra a sinistra, nella preparazione, nessuno si accorge di niente, compreso l'arbitro, per Kolarov è uno scherzo infilare di sinistro la palla alle spalle di De Sanctis. Queste sono le pecche del Napoli. Nessuno che si è messo sulla palla per evitare che il nano Aguero spostasse il pallone di 1 metro. Questo particolare non è stato visto nemmeno dai cronisti di Sky. Ad ogni qual modo il Napoli tiene bene il campo e fino alla fine non rischia niente, ansi si propone in attacco più del City. Grandissima prestazione del Napoli, che nel girone più difficile esce a testa altissima, ansi di più, esce da vero protagonista.