martedì 1 marzo 2011

Berlusconi: stupido come 1 capra, adesso anche anti-meridionale

Ovviamente, giustamente, inevitabilmente, quando si parla di calcio, si parla anche di Silvio Berlusconi (Presidente Onorario dell'AC MILAN dal 1986). L'uomo più processato al Mondo (per il momento senza conseguenze) l'amico di Gheddafi (il dittatore che sta massacrando il proprio popolo in questi giorni), il gigolò per eccellenza che paga le prostitute (pardon Escort) 2-3-4 milioni di €, ieri prima della partita tra Milan e Napoli a San Siro, ha voluto dire la sua con un affermazione grave, quanto stupida e inopportuna: vado a vedere il mio Milan che batte il Sud. La partita, l'infame non l'ha vista allo stadio, ma poteva tranquillamente evitare la battutina ignobile, fatta teatrino di altri Politici, tra cui Clemente Mastella, che contrattacca: quando il Milan giocherà con il Tottenham, gli tiferò contro. Tante le risposte pepate al Presidente-ridicolo Berlusconi da parte del Mondo Politico, decisamente di sponda Meridionale. Il nostro Presidente Aurelio De Laurentiis si è limitato in modo garbato e simpatico, a definirlo "showmen". Ha aggiunto, che quando parla Berlusconi, a volte non si rende nemmeno conto di ciò che dice, e non lo pensa. Praticamente lo ha definito un incapace senza poter intendere e volere. Che costui abbia rovinato il calcio Italiano con l'avvento del Dio Denaro, non è in discussione, ma che riesca ad essere presuntuosamente razzista e anti-Italiano questo non può essere accettato dal Presidente del Consiglio in carica.