venerdì 1 ottobre 2010

Steaua Bucarest Napoli 3-3

Incredibile Napoli. Nella seconda giornata di Europa League, gli azzurri pareggiano 3-3 contro i Rumeni della Steaua Bucarest. Mazzarri effettua un turnover totale con 6 cambi su 11. Dentro Santacroce, Cribari,Vitale,Yebda,Sosa e Zuniga. Avvio da incubo per il Napoli che in soli 15' riesce a prendere 3 gol assurdi. Il primo su autogol di Cribari su un tiro innoquo da fuori area. Il raddoppio è un mega paperone di De Sanctis, che calcola male la traiettoria di un calcio di punizione da 30 metri. Passa poco è arriva il 3° gol su svarione della difesa che prima lascia crossare e poi lascia libero in area l'attaccante Rumeno che infila indisturbato in rete. Al 30' viene espulso l'attaccante Rumeno per una gomitata ingiustificata su Santacroce. Allo scadere del 1°tempo il Napoli accorcia le distanze con Vitale, che riprende una punizione di Sosa calciata sul palo. Nella ripresa è tutta un altra storia. Entrano Hamsik e Lavezzi e diventa subito un assedio. Il Napoli rischia in contropiede il tracollo con ben 2 legni colpiti dalla Steaua, ma subito dopo un gol stratosferico di Hamsik da 25 metri riapre i giochi definitivamente. Gli azzurri sfiorano il pari in diverse circostanze, e alla fine al 97' del 2°tempo ci pensa El Matador su assist di Sosa a fissare definitivamente il punteggio sul 3-3. Prova di carattere del Napoli che tolti i 15' di follia iniziale per i troppi cambi in squadra, conquista un pareggio insperato per il cammino dell'Europa League.

Nell'altra gara del girone K, il Liverpool non va oltre lo 0-0 in casa dell'Utrecht
Classifica
Liverpool 4
Napoli 2
Utrecht 2
Steaua B 1

Prossimo turno in programma il 21 ottobre alle ore 19:00: Napoli-Liverpool, Utrecht-Steaua

Guarda il video della sintesi Steaua-Napoli 3-3