mercoledì 19 maggio 2010

La storia del Napoli: campionato 1929/30

Il primo vero campionato di calcio di serie A, fu quello del 1929/30 con girone unico a 18 squadre. Il Napoli disputò un grande campionato piazzandosi 5° in classifica con 37 punti ( 2 punti per la vittoria, 1 per il pareggio) 14 vittorie, 9 pareggi e 11 sconfitte. Antonio Vojak (Il Basco d'oro) realizzò 20 gol trascinando il Napoli nelle zone alte della classifica fino a sfiorare l'ingresso in Mitropa Cup. Tra le vittorie più entusiasmanti c'è il 2 - 0 al Torino e il 3 - 1 all'Amrosiana Inter del 29 maggio 1930, in uno stadio stracolmo di tifosi euforici e felici, che rimasero a bordo campo per oltre 3 ore ad aspettare i propri idoli, tra cui appunto Antonio Vojak, che riuscì a svincolarsi nell'occasione ed andare al Teatro a seguire lo spettacolo della sua amata. Fu riconosciuto dai tifosi e sommerso di affetto. In quell'anno lo scudetto fu vinto dall'Ambrosiana Inter di Giuseppe Meazza (31 gol), non senza polemiche, in quanto alla terzultima di campionato dello scontro diretto con il Genova 1893 (secondo classificato), sul risultato parziale di 3 - 3, fu concesso un rigore a favore del Genova, e poichè si era rotta un attimo prima una Tribuna dello stadio e i tifosi erano praticamente in campo, il rigorista designato a calciare Felice Levratto (Lo sfondareti) fu minacciato di morte dai tifosi dell'Inter, per cui si rifiutò di calciare e al suo posto tirò Banchero, che lo sbagliò.