giovedì 13 maggio 2010

Europa League: Atletico Madrid Campione

L’Atletico Madrid torna al successo europeo dopo oltre quaranta anni di digiuno. Era il 1962 quando i Colchoneros alzarono l’ultimo trofeo continentale al cielo. 2010 e la doppietta di Diego Forlan riporta l’Atletico sul tetto d’Europa (League). Ci vogliono i supplementari per decidere un incontro equilibrato e difficile. Complimenti all’Atletico Madrid ma onore sicuramente all’ottimo Fulham di Hodgson, coraggioso e autoritario alla sua prima finale europea. L’Atletico Madrid trascinato dall’ispirato Aguero e dal concreto e sempre pericoloso Forlan, dopo dieci minuti e gli spagnoli vanno vicini al vantaggio. Fa tutto bene Aguero che serve proprio Forlan che si smarca e lascia partire un tiro che si stampa sull’esterno del palo alla sinistra di Schwarzer. Il Fulham non riesce proprio a entrare in partita e i Colchoneros schiacciano sull’acceleratore. Davies ci prova da fuori area per il Fulham ma alla mezzora l’Atletico passa. Il Fulham perde malamente un pallone a centrocampo e gli spagnoli si lanciano in un contropiede che non lascia scampo: Aguero riceve palla e colpisce male nel tentativo di concludere a rete, il pallone finisce però tra i piedi di Diego Forlan che da posizione ravvicinata non sbaglia. Atletico Madrid in vantaggio, Atletico Madrid che stacca incredibilmente la spina. Smettono di giocare infatti gli spagnoli e il Fulham colpisce alla prima occasione. Davies riceve il pallone dopo un’azione prolungata in area e al volo colpisce infilando De Gea sul primo palo. E sull’1-1 gli spagnoli riprendono l’iniziativa concludendo il primo tempo in attacco ma senza successo. Il Fulham ci crede. L’Atletico è stanco, troppo stanco e il secondo tempo si trasforma in un vero tormento per gli spagnoli. Prendono coraggio gli uomini di Hodgson entrati in campo con ben altra spinta e ben più aggressivi. Faticano gli spagnoli ma Gera e Zamora non sono abbastanza precisi e concreti per sorprendere la non irresistibile retroguardia iberica. Proprio Zamora lascia il posto all’ottimo Dempsey. Solo Fulham in avvio di ripresa con De Gea che al 60esimo salva il risultato parando la conclusione di Davies. Nell’Atletico Madrid esce l’inguardabile Simao ma la storia non cambia. Solo nel finale gli spagnoli riprendono l’iniziativa ma ormai è già tempo di supplementari. Il primo dei due tempi supplementari scivola via senza scossoni. Aguero e Salvio si ritrovano nei piedi la possibilità di segnare il gol partita ma il Kun mette il pallone sull’esterno della rete. Si va al secondo tempo supplementare e ormai la storia è chiara: o arriva un’invenzione dei gioielli spagnoli o si va ai rigori. Il Fulham ha ormai dato tutto e l’invenzione alla fine, puntualmente, arriva. A regalare l’Europa League ci pensa Forlan che a cinque minuti dal termine dei supplementari segna, complice una deviazione di un difensore inglese, il gol partita. Splendida azione, tanto per cambiare, di Aguero sulla sinistra, pallone dentro per Forlan che tocca quanto basta, deviazione e gol. L’Europa League veste i colori spagnoli. Veste la camiseta dei Colchoneros di Madrid...